Va-lentino a crepa cuore

Mamma mia! Questo mondiale di moto mi sta facendo invecchiare di 100 anni. Non sono mai stato un appassionato sfegatato di Valentino (il mio mito è Cadalora) ma di certo non mia ha lasciato indifferente il suo talento; è ad oggi l’unico sportivo italiano che riesce a farmi sentire del Rock n’ roll mentre lo…

Continua a leggere →

Il Mignottesimo o Ass Generation:

Forse è sempre esistito e sono un vecchio bacchettone da rinchiudere in una clinica per rimbecilliti. Ma a me sembra che ultimamente, guardando al mondo della musica più commerciale e di conseguenza finto-iconoclasta, questa degli ultimi anni sia una rincorsa alla chiappa al dente. Deve essere tipo maccherone: grande e soda, condita da un bel…

Continua a leggere →

Poesia per una sconosciuta:

Lei  se n’é andata come il sogno di un bacio adolescenziale, fresco come la salsedine del mare. La sabbia crepitava sotto i piedi. Forse ho sbagliato io, forse lei, forse il coraggio che non c’era, forse…forse… I passi sulla spiaggia sono rimasti, i sorrisi, le ombre. Ci siamo lasciati li’, senza un bacio. Solamente negli…

Continua a leggere →

Progetto Lebensborn

Il porgetto Lebensborn era uno dei programmi di eugenetica (selezione o modifica delle linee germinali per il perfezionamneto della specie umana) avviato durante il Terzo Reich da Himmler nel 1935. Il fiore all’occhiello di questo progetto, che semplicemente era una messa in pratica delle teorie razziali del Mein Kapf, erano le S.S. Dovevano presentare domanda…

Continua a leggere →

Star Wars

Star wars VI è stato il primo film che io rammenti di aver visto, infatti non ricordo una cippa se non gli Ewok (detti comunemente “gli orsetti”), Jubeca, le Hoverbike, e navicelle spaziali di vario genere con raggi laser connessi. Lo avevo visto di notte, il che considerando l’età potrebbe aver significato verso le 22.30.…

Continua a leggere →

Cerco su Google

Stavo ripensando, guardando un film, al mito della caverna di Platone. Per me è ancora un argomento in essere, nel senso che ho iniziato da poco a pensarci e quindi la mente, sotto sotto gira e pensa e si attacca inconsciamente a qualsiasi cosa vede o percepisce per tentare di capire, confrontare, trovare una soluzione…

Continua a leggere →

Shanghai

Sono appena tornato da Shanghai, ringrazio Klm per il bel viaggio di… e andiamo oltre. Mamma mia che sonno che ho addosso. Non ci sono stato molto, quindi le mie impressioni sulla città sono necessariamente arbitrarie. Questo vale in particolare per Shanghai in quanto è un tessuto vivo, fatto di carne, asfalto e vetro, come è fatto…

Continua a leggere →

Jack Kerouac

Jack Kerouac     Arcinoto scrittore americano, per quel maledetto libro: Sulla Strada. Un autore sconfinato che crea gli haiku americani in un periodo in cui con Haiku si poteva pensare solo al nome di un gatto. A volte mi incazzo perchè certe opere sono usate per scopi propagandistici, tendenziosi, quasi a giustificare i relitti…

Continua a leggere →

Jimi Hendrix play the drums

    Cos’è Jimi? Me lo sono sempre chiesto, per me fa parte di quella cerchia di amici mai conosciuti. Amici difficili all’inizio, ma che poi ti porti per sempre dentro. Un suono nella notte, una nota che spacca il buio, vento ed aria, magia che turbina a comando, basta schiacciare un tasto e lui/loro,…

Continua a leggere →

Viaggio: fuga o vita?

Viaggio: fuga o vita? Sono sempre stato dell’idea, vedendo persone prendere e partire senza meta, che il viaggio fosse una via di fuga, un modo per scappare dai propri obblighi e doveri, l’ultima spiaggia per chi nella vita non era stato in grado di combinare nulla. Forse le estati dell’adolescenza passate tutte a Como per…

Continua a leggere →

Page 2 of 3